martedì 29 settembre 2015

15) Odio......i parrucchieri che fanno di te ció che vogliono

Hello!
Entro quasi in punta di piedi anche in questa che è la mia casa, virtualmente parlando, dopo essere stata via un bel po' anche fisicamente.
Quindi appoggio le borse, apro le finestre e accendo le luci.
Buon giorno a chi passa di qui! :)

Non è che non ho mai avuto momenti di acido alle stelle in tutto questo tempo, ma mi ero presa una pausa al lago dal momento che sono ancora in cerca di lavoro (modo alternativo per dire disoccupata).
Effettivamente tra i monti non ho quasi mai scazzi...sono in pace con l'universo, mi godo l'aria pulita, il canto degli uccelli, i profumi del bosco e dei campi e le notti stellate e soprattutto non c'è rete, non c'è campo perció nessuno mi rompe i cocones per telefono e non leggo post su facebook che mi fanno inversare.
Tutto questo idillio bucolico quasi onirico va in frantumi quando decido di darmi al Lob (Long Bob) che da un po' avevo in mente di fare anche per dare un po' di tregua ai miei poveri capelli stressati da 5 lunghi anni senza tagliare nemmeno le doppie punte (che ormai avevano tutte un nome proprio e una personalità) e dopo vari pastrocchi come le lunghezze decolorate e poi tinte di turchese, l'hennè rosso e altre cosucce.
Ordunque, il lob è una pettinatura "facile": capelli di media lunghezza (sopra le spalle o poco sotto), taglio pari perfetto sia liscio che leggermente mosso/spettinato.
Insomma, non ci vuole il genio dei partucchieri per realizzarlo, ne basta uno normale, bravo, ma normale.
Foto alla mano vado a fare questo taglio.
La parrucchiera era già entusiasta di poter tagliare i miei crini di cavallo, anche troppo entusista.
Mi dice "bello questo taglio...è anche semplice"...perchè se era difficile non me lo facevi?
Inizia a tagliare a capelli bagnati e già mi spavento.
Si, si taglia anche a capelli bagnati, ma da anni non sono più abituata dal momento che il mio solito li ha sempre tagliati da asciutti per evitare l'effetto "mi ritiro una volta asciutto e sono molto più corto di quel che sembravo soprattutto su capelli mossi". XD
Insomma, taglia e sono già sicura che da asciutti saranno un po' più corti, ma anche un po' più corti in questo caso non mi dispiacciono anche se preferivo la  versione capelli alla clavicola. Perció ci passo sopra e me ne resto calma.
Finito il taglio si passa alla piega, no? No.
Lei mi dice "ecco adesso li lasci asciugare naturalmente" (li volevo leggermente mosso).
Io le dico un po' timidamente che non se ne parla neanche perchè i miei capelli asciugati naturalmente fanno schifo già da lunghi e scalati, figuriamoci corti e pari...e oltretutto, detto fra noi, che vengo a fare da te se li lascio asciugare al vento?
Lei ci pensa su e probabilmente capisce che non ho tutti i torti.
PREMESSA: se guardate le foto del long bob mosso si capisce subito (lo capisce anche la persona meno portata alla cura dei capelli) che è una piega ottenuta lisciando prima con la spazzola e il phon i capelli e una volta lisciati facendo qualche "vermicello verticale" con la piastra, con la spazzola o con qualche treccina.
Detto ció, lei prende della schiuma per capelli ricci e me la spalma abbondantemente sulle lunghezze (ohdio mio!) e poi si arma di phon e diffusore.
Io la guardo evidentemente terrorizzata e penso "mannaggia a me! Me ne stavo zitta, andavo a casa coi capelli bagnati e mi sistemavo io...cretina!".
Lei si accorge del mio sguardo e mi rincuora: "tranquilla col diffusore e la schiuma vengono come in foto".
E io, un po' scettica, cerco di non farle più capire il mio disappunto perchè mi spiace farla sentire in difetto.
Inizia a fonarmi le punte col diffusore e naturalmente diventano un cespuglio gonfio che nel complesso fa sembrare tutto il taglio una campana....
Lei mette via tutto e mi chiede se sono soddisfatta.
Lo giuro, mi sono sforzata di dire un sì convinto, ma la faccia deve avermi tradita. 
Evidentemente, peró, non era convinta neanche lei perché aveva già in mano la piastra.
Attacca a farmi i boccoli dove? Sul cespuglio...ops...le punte!
A quel punto ho davvero sfoderato il mio miglior finto sorriso e le dico che così va bene, pago e mi dileguo.
Questo perchè sotto sotto sono buona, perchè per 40€ avrei dovuto sbraitarle contro perchè non è possibile che se di professione fai la parrucchiera non sai riconoscere che genere di capello hai per le mani e non sai imitare una piega elementare che chiunque saprebbe riprodurre!!!
Per fortuna il taglio (anche se nella versione un po' più shortie) era giusto e quindi non era nulla di irreparabile, di fatti appena tornata a casa ho rifatto tutta la piega da capo e...indovina, indovinello? È venuta come in foto (e io non sono la maga dei capelli...proprio per niente).

Questo mi riporta a tutte le sante volte in cui i parrucchieri, pur avendo davanti una foto del loro stesso catalogo, mi hanno fatta uscire dal salone con un taglio totalmente di verso e , diciamocelo, spesso e volentieri agghiacciante.
E quando il danno è il taglio in sè, c'è solo da andare a casa e piangere per almeno i 6 mesi che ci mettono i capelli a tornare qualcosa di accettabile dopo un taglio corto sbagliato (perchè quando il taglio lungo è sbagliato ci rode, ma almeno da lunghi sono più camuffabili i danni, mentre da corti che si fa?).

Perchè? Perchè, perchè, perchè, parrucchieri, fate sempre quello che vi pare?
Non siete capaci o siete proprio ribelli?
E se siete ribelli (come spero e credo) perchè non pensate mai che i capelli sono di chi li porta a prescindere dai vostri gusti personali e quindi chi deve essere soddisfatto è principalmente il cliente (e poi voi)???
Why?

E perchè, perchè, perchè LemonHate non aspetti mai d'essere rientrata a casa per andare dal parrucchiere di fiducia trovato dopo anni di delusioni e di capelli improponibili????
Sei scema e recidiva!
Raccontatemi le vostre esperienze coi parrucchieri e ricordate: capelli e guai non mancano mai!
Una spremuta di limone a tutti!

LemonHate V.


Il famigerato Lob o Long Bob

7 commenti:

  1. Con questo post hai tutta la mia solidarietà, ti comprendo in pieno. Non conto più i pianti che mi sono fatta nel corso degli anni tutte le volte che andavo dal parrucchiere a tagliare i capelli, logico che poi ogni volta che ci rivai ti viene un trauma. Anche il mio non capisce quasi mai, io dico due centimetri e lui ne fa 4... e anche quando me li pettina soltanto, escono bene 2 volte su 10! Non lo sò perchè fanno così, ma a quanto pare sono tutti uguali, secondo me stesso quando fanno scuola li educano a fare il contrario di ciò che dice il cliente. Comunque i capelli nelle foto sono bellissimi, io ho questo tipo di caschetto da qualche annetto ormai(più lungo avanti e corto dietro) e non sono MAI riuscita a farmeli asciugare mossi come in foto... figurati te! *rabbia livello supersaiyan*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero! Probabilmente gli insegnano a disobbedire categoricamente il cliente e a farlo andare via in preda al panico XD

      Elimina
  2. Bentornata!
    Io sono sempre più convinta che i parrucchieri si impegnino veramente solo la prima volta che vai, ma già alla terza iniziano a fare il cavolo che vogliono. Io avevo trovato un bravo parrucchiere e ci andavo da due o tre anni, poi quello si è trasferito non si sa dove e dato che nel frattempo avevo urgente bisogno di fare il colore, mi sono affidata ad un parrucchiere nella mia zona (l'altro è dall'altra parte di Roma) che mi hanno consigliato in tante. Mi ha fatto un rosso eccezionale e così ho mollato definitivamente l'altro. La settimana scorsa ci sono andata per il mio terzo appuntamento, sempre colore, e volevo il rosso della prima volta, solo che lui alla fine mi ha convinta a fare un rosso "sempre acceso ma un pochino meno flash, perchè almeno non devo decolorarti". Mi ha fatto un rame che dopo dieci giorni è già scolorito e che al rosso acceso non ci si avvicina neanche lontanamente, cosa che mi ha fatta un pò innervosire visto che gli ho lasciato 100 euro. Ora devo tornarci sabato prossimo per "ridefinire il colore" e voglio vedere che succede. Se neanche stavolta mi fa il rosso che voglio mi incazzo.

    Comunque chiediamoci anche un'altra cosa: perchè non riusciamo mai a dire al nostro parrucchiere che non siamo soddisfatte? Sì d'accordo non rompere le balle a chi sta lavorando, d'accordo che noi donne non siamo mai contente, ma diamo dei soldi per fare quello che chiediamo. Possibile che non esista un modo per dire che c'è un problema, senza offendere ma senza neanche sembrare così deboli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! :)
      Bella domanda! Perché non ci riusciamo? Non lo so!
      Finisce sempre che mi ritrovo nella doccia o davanti allo specchio a fare il monologo che avrei dovuto sputare in faccia al parrucchiere e invece ho tenuto per me -__-'
      Che nervi!

      Elimina
  3. Calo un velo non pietoso, di più.


    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAH il tuo silenzio parla da solo......XD
      Un beso al limone!

      Elimina
  4. Hai tutta la mia solidarietà per questo post. Io odio a morte andare dalla parrucchiera!
    Mi sono unita con piacere ai tuoi lettori fissi :)

    RispondiElimina