martedì 17 febbraio 2015

6) Odio...i truzzi

Si lo so, sembra una banalità, ma così non è perché, se ci pensate, i truzzi sono molti di più dei non-truzzi perciò l'odio nei loro confronti non è poi tanto scontato.
Non li ho mai sopportati per un'infinità di motivi, a partire dai vestiti per finire all'atteggiamento.
I truzzi sono come i banchi di acciughe: tutti uguali, tutti in massa e un solo e unico cervello (non si sa quale però e ad oggi ancora non è accertata la presenza di esso).
Questo fantomatico e unico cervello è generalmente composto da un paio di neuroni dei quali uno è morto e l'altro passa le giornate a punzecchiarne il cadavere con un legnetto.
Oltre ad essere dei gran pecoroni (senza offesa per le pecore che poverine hanno molta più dignità) sono caratterizzati da un bassissimo livello di cultura (molti di loro fanno parte degli analfabeti di faccialibro) e da uno scarso senso estetico.
A vederli sembrano la versione povera di calciatori e veline. Di fatti il loro look spesso si ispira a cotanta pacchianitudine.
I loro capelli sono rasati, con punte anni 90 o cresta alla Balotelli per i maschi e con le extensions nero corvino o biondo platino rigorosamente piastrate per le femmine.
Le scarpe in genere sono sportive sia per maschi che per femmine, eccezion fatta per i tacchi di sera, ma quello è normale però accompagnati da un trucco pesantissimo e non parlo degli occhi, ma della terra che sembra proprio...terra. Ci si può proprio scavare delle buche e sotterrarci un tesoro!
Per entrambi anche la lampada-mania con conseguente pelle color Lindor tutto l'anno e il tatuaggio tribale ignorante (perché il maori vero è figo ed è tutta un'altra storia) o fatina/farfallina piccola solo linee che verso i 35 anni faranno coprire con qualcosa d'altro.
Solitamente li si riconosce anche solo uditivamente perché emettono dei richiami simili a quelli dei gibboni intervallati in maniera omogenea da cioè e bestemmie varie.
La sera li si trova spesso fuori dalle discoteche. FUORI, però, non dentro perché hanno l'hobby di far scoppiare risse per qualsiasi cazzata e quindi stanno fuori ad insultare con cori da stadio (o pestare) i malcapitati di turno.
Anche le tipe ci danno dentro con gli insulti e le mani.
Dopo la serata fuori dalla discoteca guidano fatti come dei cammelli sulle loro macchinette modificate e intruzzeggiate a mille allora perché loro sono i padroni della strada, loro possono tutto.
Si dirigono ai McDonalds più vicini e ordinano da mangiare per un reggimento.
Nonostante il Mc sia provvisto di cestini e bidoni della spazzatura loro tendono a preferire la strada e i parcheggi delle case vicine come discarica a cielo aperto.
In suddetti parcheggi si fermano ancora quell'oretta per tirare le 5 di mattina (non sia mai che una sera si torni a casa prima!) tutti seduti e svaccati sui cofani delle macchine altrui e con lo stereo della loro truzz-mobile (sulla quale guarda caso non si sdraia nessuno) che spara musica house a palla perché loro sono i padroni del mondo, loro possono.
Da quel che mi risulta esistono dalla notte dei tempi....non si estinguono mai e potrò sembrare tragica ma li trovo l'erbaccia infestante della società.
La domanda quindi è: dove vendono il diserbante?


LemonHate V.



6 commenti:

  1. Ehm ... ma chi sono questi truzzi? :-)

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. dobbiamo aver paura? :-) ... certo che frequenti posti molto strani :-)

      Elimina
    2. Grazie al cielo non li frequento....sono loro che sono ovunque ;)

      Elimina
  3. I truzzi hanno anche le Hogan. My god... D:

    RispondiElimina